kraeuterkraft

La distillazione dell’albero del té

L’olio essenziale del mese: albero del tè (tea tree)

È relativamente da poco che utilizzo questo olio essenziale: ha un profumo molto intenso e particolare, per cui non era tra i miei favoriti. Recentemente però ho scoperto le sue proprietà e l’ho utilizzato con successo.

Foto di Beverly Buckley su Pixabay

 

Accelera il processo delle unghie nere: quasi ogni anno mi cade qualcosa sui piedi e le unghie, specialmente quella dell’alluce, ci mettono tantissimo tempo a guarire. Ho iniziato a massaggiare l’unghia ogni giorno con poche gocce di questo olio essenziale mischiato ad alcune gocce di olio essenziale di rosmarino (che rafforza unghie e capelli) e il risultato è stato eccezionale: in pochi mesi l’unghia è ricresciuta più bella di prima!

Lo aggiungo inoltre al detersivo in lavatrice: è un ottimo antibatterico e, in caso di capi particolarmente maleodoranti e umidi, questi escono dalla lavatrice freschi e puliti.

Se non ho migliori alternative, in caso di piccole ferite, lo massaggio puro sulla pelle per disinfettarle. In questo caso fate attenzione alle ipersensibilità personali: consiglio prima di usarlo in forma diluita, insieme a un olio di base (olio di oliva, di mandorle etc.)

L’olio essenziale dell’albero del tè proviene dall’Australia, il suo nome botanico è Melaleuca alternifolia; l’olio essenziale si ottiene distillando a vapore le foglie e le punte dei rami sottili. Da 50 chili di foglie e rametti si ricava circa un litro di olio essenziale.

 

Hai già scoperto la nostra serie “l’olio essenziale del mese”? Qui vi ho spiegato l’arte della destillazione in generale, anche come lo faccio a casa mia. Fin adesso ho parlato della canella, della rosa damascena, dell’elicrisio, della lavanda e della menta piperita.

 

Leave a Reply